Uncategorized

StudIo Avvocato Prade - Archive by category: Uncategorized

Caporalato e presenza irregolare dello straniero

Ai fini dell’integrazione del reato di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro (art. 603-bis c.p.) deve essere accertato un effettivo sfruttamento del lavoratore, sulla base di elementi quali soggezione al datore, bassa retribuzione, condizioni degradanti di lavoro e di alloggio (Corte d’Appello di Palermo n. 408/2021). Sulla scorta di tale principio è stato assolto un[...]
Vedi di più

Impresa individuale e responsabilità “231”

Secondo una recente pronuncia del Tribunale di Ravenna, l’impresa individuale non rientra nel perimetro di applicazione del D.Lgs. 231/2001. La sentenza in commento ha quindi escluso profili di responsabilità a carico di un’impresa a cui erano contestati gli illeciti amministrativi di introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi e di vendita di[...]
Vedi di più

Attenzione alla raccomandazione: può costituire reato quando determina la condotta del Pubblico Ufficiale

Per il concorso dell’estraneo nell’abuso d’ufficio commesso dal Pubblico Ufficiale basta una telefonata che lo convinca ad omettere un atto del suo ufficio. Secondo la recente sentenza della Cassazione del 27.5.2021, infatti, se la richiesta del privato incide concretamente sulla condotta del PU, il reato può dirsi integrato. Nel caso in esame è configurato il[...]
Vedi di più

Medico competente e lesioni colpose in ambito ospedaliero

Con sentenza n. 21521/2021 del 1° giugno scorso, la Corte di Cassazione ha confermato la condanna a carico del medico competente di un’azienda ospedaliera in relazione alle lesioni riportate da un infermiere professionale. Il sanitario, nell’atto di effettuare un prelievo di sangue, era stato accidentalmente punto dall’ago perché, ad avviso dei giudici, la siringa utilizzata[...]
Vedi di più

Abuso d’ufficio e scelta del candidato

Non può configurarsi il reato di abuso d’ufficio in caso di supposti favoritismi nelle selezioni pubbliche, data la discrezionalità tecnica attribuita alle Commissioni preposte. Così, la Suprema Corte, con sentenza del 16 aprile scorso, ha affermato la liceità della procedura selettiva relativa a un ufficio pubblico, alla luce della nuova formulazione del reato di cui[...]
Vedi di più

Costituzione di parte civile nei confronti dell’ente: sì, no, forse.

A pochi mesi dall’ordinanza del Tribunale Monocratico di Lecce del 29.1.2021 che ammetteva la costituzione di parte civile nei confronti dell’ente, il Giudice per l’Udienza Preliminare di Milano, con provvedimento del 26.4.2021, ha sostenuto il principio opposto. Nel dichiarare inammissibile la pretesa delle parti civili nei confronti di una società (a cui erano contestati gli[...]
Vedi di più

Interesse e vantaggio al vaglio della Cassazione

Nel contesto di un articolato procedimento cautelare per fatti di corruzione, la Cassazione ha ribadito che “ai fini della configurabilità della responsabilità dell’ente, è sufficiente che venga provato che lo stesso abbia oggettivamente ricavato dal reato un vantaggio, anche quando non è stato possibile determinare l’effettivo interesse vantato ‘ex ante’ alla consumazione dell’illecito e purché[...]
Vedi di più

Patteggiamento dell’ente e sanzioni interdittive

Nel processo a carico dell’ente “le sanzioni interdittive sono sanzioni ‘principali’ e non ‘accessorie’, per cui, in caso di sentenza emessa ai sensi dell’art. 444 cod. proc. pen., queste ultime devono essere oggetto di un espresso accordo processuale tra le parti in ordine al tipo ed alla durata delle stesse e non possono essere applicate[...]
Vedi di più